Somministrazioni Omeopatiche Cani e Gatti
Somministrare a Gatti e Cani rimedi omeopatici è in realtà una cosa molto semplice. Tuttavia spesso di fronte alla salute dei nostri pets si ha timore di sbagliare ed è bene fare alcune specifiche che sicuramente molti di voi troveranno utili per dissipare ogni dubbio.
Somministrazioni Omeopatiche Cani e Gatti
Somministrazioni Omeopatiche Cani e Gatti

Granuli - Globuli Velati - Tubo-dose - Compresse Omeopatiche
Quando un adulto assume oralmente un rimedio omeopatico in granuli o globuli, lo fa sciogliere lentamente sotto la lingua, poiché la saliva è il veicolo d'azione di questo tipo di rimedi. Infatti per sfruttare al meglio la qualità del prodotto, andrebbe preso con la bocca pulita, prima di usare dentifrici e collutori e lontano dai pasti.
Nei bambini piccoli e negli animali, questo tipo di somministrazione sublinguale non è possibile da attuare, per cui bisogna adottare un sistema diverso ma ugualmente efficace: si fanno sciogliere i granuli direttamente in una siringa con acqua minerale naturale (non del rubinetto).
I granuli, i globuli o le compresse omeopatiche, vanno messi, senza toccarli con le mani, usando l'apposito tappo dosatore, in una siringa , nella quale si aspira l'acqua. Vanno poi lasciati riposare senza agitare altrimenti si metterebbe in atto un'ulteriore succussione e dinamizzazione.
Una volta sciolti si smuove leggermente la preparazione e si somministra in bocca il più lentamente possibile.
Qualora fosse necessario un'assunzione ripetuta nell'arco della giornata, si può preparare tutto in un unica siringa da 5/10 ml e usare il medicamento negli intervalli tra un pasto e l'altro. 
Importante: non mischiare mai i prodotti tranne il caso in cui sia il medico a dare tale indicazione.
In caso di dubbio chiedere al veterinario.

Somministrazioni Omeopatiche Cani e Gatti

Gocce - Macerati Glicerici - Sciroppi Omeopatici
Spesso i nostri animali dovranno assumere dei rimedi sottoforma di gocce.
In gocce troviamo sia composti omeopatici dinamizzati, sia sciroppi, sia macerati glicerici e gemmoterapici.
Il dubbio più frequente che le persone hanno per i propri animali, riguarda il contenuto alcolico in cui vengono conservati gli estratti.
L'alcool è a bassa gradazione e quindi non danneggia l'animale, che tuttavia non gradendo il sapore tende a sbavare o a vomitare il rimedio.
In questo caso, qualora si notasse il vomito successivamente alla somministrazione, si può iniziare la prima somministrazione nelle ore successive il primo pasto in modo che lo stomaco non sia troppo vuoto e l'acidità gastrica sia meno forte come è nelle prime ore del mattino, soprattutto nei gatti.
Le gocce possono essere anche diluite in una siringa con dell'acqua minerale naturale (non del rubinetto), per diminuire la concentrazione alcolica e rendere il sapore meno sgradevole ad animali particolarmente sensibili.
Per chi ha tempo e voglia di farlo esiste un'altra alternativa.... si possono mettere le gocce in una tazzina con acqua calda per cinque minuti e far evaporare l'alcool.
Un altra soluzione è mettere le gocce in una capsula in gelatina vegetale senza coloranti. Inumidire la capsula e metterla nella bocca del gatto o del cane. Le capsule disponibili in varie misure, si possono acquistare vuote in farmacia.
A differenza dei granuli le gocce non possono essere preparate preventivamente per tutta la giornata, ma solo al momento della somministrazione.
Importante: se si procede all'assunzione diretta del preparato, non contaminare il contagocce con la saliva per non alterare il prodotto, per evitare questo problema si può acquistare in farmacia un contagocce apposito.

Avvertenze: in caso di problemi gastrici di qualsiasi natura, questo tipo di preparati va somministrato sotto il controllo medico.

Somministrazioni Omeopatiche Cani e Gatti

Capsule e Perle
Le capsule e le perle, generalmente contengono fitoterapici , integratori o probiotici. 
Al loro interno si trova il preparato essiccato od oleoso, con il suo principio attivo integro e hanno un azione diretta nell'organismo, a differenza dei rimedi omeopatizzati che stimolano ad un certo tipo di azione curativa l'organismo in maniera indiretta.
In questo caso lavorando con dei dosaggi ponderali, bisogna prestare molta attenzione alla quantità di prodotto che si somministrata all'animale.
I fitoterapici contrariamente ai rimedi omeopatici, vanno assunti a stomaco pieno poichè potrebbero creare problemi alla mucosa gastrica in fase di assorbimento.
Tuttavia non tutti gli integratori vanno usati a stomaco pieno.
Bisogna quindi seguire attentamente le istruzioni al momento della prescrizione medica.
Solitamente, per chi non ha dimestichezza diventa un po' difficoltosa la somministrazione soprattutto per i gatti. Spesso capita che il contenuto delle capsule non sia gradito dall'animale e quindi tranne nel caso dei probiotici o dei fermenti lattici, non può essere aggiunto nella pappa altrimenti loro non la mangiano. Va inoltre considerato il fatto che molte delle capsule in commercio, sono dosate e confezionate per l'uomo e che le dosi spesso vanno dimezzate per i cani e i gatti.
Generalmente consiglio di acquistare in farmacie delle capsule vuote in gelatina naturale senza conservanti e coloranti, e preparare la dose giusta in base alla prescrizione medica, per poi bagnare la capsula e metterla direttamente in bocca come si fa quando si danno le compresse antibiotiche che spesso seppur appetibili non vengono gradite dall'animale.
Oppure se proprio non si riesce si può sciogliere il rimedio in una siringa con acqua.

Grazia Foti
Naturopata

Somministrazioni Omeopatiche Cani e Gatti