GattoCiCova Omeopatia Veterinaria Naturopatia Medicina  
 
 

 

GattoCiCova

                                                                 

GattoCiCova

 

  ITA ENG SLO ESP FRA TED

 


 

 


Gli animali dei circhi non hanno nulla in comune con i loro simili che vivono in natura...

 

Gli animali dei circhi non hanno nulla in comune con i loro simili che vivono in natura:  completamente snaturalizzati  privati nel modo più violento delle loro esigenze etologiche e biologiche...


 

vai al sito macrolibrarsi

 


 

 

Gli animali che vediamo nei delfinari, vivono in condizioni pietose e vengono costretti...



 

Bryonia

Bryonia

 

 

Bryonia nel Cane e nel Gatto è indicata per le patologie del tessuto connettivale e articolare, nevralgie specie a esordio lento.

Bryonia appartiene alla famiglia delle Cocurbitacee la stessa di zucche e cocomeri. È una siepe rampicante molto fitta che sale lentamente abbarbicandosi dove è possibile.
L’intera pianta è velenosa e coperta da piccoli peli, e il fusto contiene un lattice acre e irritante per la pelle. I fiori, che sbocciano in maggio, sono piccoli di colore giallo-verde. Le bacche invece, si trovano raggruppate e una volta giunte a maturazione, contengono un succo molto velenoso, di odore sgradevole.
Anche la radice è velenosa, è fitta e carnosa e può raggiungere grandi dimensioni.
L’ingestione accidentale, anche di poche bacche, può causare irritazioni gastro-intestinali molto serie, con vomito e diarrea. Dosi più elevate possono risultare fatali, conducendo alla morte per arresto cardio-circolatorio. Lo stesso contatto con la pelle può produrre irritazioni cutanee con la formazione di ulcere e vescicole. Per questi motivi, anche se le proprietà terapeutiche della pianta sono note sin dai tempi antichi, oggi non è più utilizzata né nella medicina tradizionale né in fitoterapia, ma solo in omeopatia
Di tante varietà di Bryonia esistenti in natura, solo 2 di esse, Bryonia Dioica e Bryonia Alba, sono utilizzate omeopaticamente. Crescono in Europa soprattutto in Inghilterra. La pianta utilizzata per la preparazione omeopatica viene raccolta in estate poco prima della fioritura.

Uso Omeopatico
Il rimedio omeopatico Bryonia si ottiene dalla radice fresca che viene sterrata prima della fioritura, triturata, schiacciata, macerata in alcool per 10 giorni, diluita e succussa.
Bryonia è considerato un rimedio del dolore ed è indicato soprattutto quando i sintomi sono dovuti a disturbi causati da: microrganismi patogeni, stati tossici, stati collerici.
Le malattie trattate sono soprattutto quelle del tessuto connettivale e articolare. I dolori si aggravano con il minimo movimento ed hanno come caratteristica la sensazione trafittiva di un coltello.
Bryonia è considerato il rimedio delle situazione acute e sub-acute che hanno però un esordio lento, a differenza di Aconitum e della Belladonna i cui sintomi si manifestano improvvisamente e intensamente a progressione veloce. In Bryonia invece i dolori vanno e vengono, fino poi a stabilizzarsi.
I suoi stati acuti sono spesso accompagnati da febbre e da cefalea congestizia. Avendo un'azione meno rapida di Aconitum, ma più profonda e intensa, il rimedio si può somministrare nel momento in cui Aconitum non si rivela più utile.

Utilità
Disturbi del Sistema Nervoso Centrale: vertigini, nevralgie del trigemino (con rigidità muscolare al collo e dolori alla nuca) forte mal di testa e cefalee (accompagnata da nausea o anche stipsi), l'infiammazione dei nervi come per esempio il nervo sciatico può essere trattata con efficacia da Bryonia. Il dolore inizia al mattino ed aumenta gradualmente fino a sera. In genere gli ambienti caldi e chiusi peggiorano la situazione.
Dolori Articolari: articolazioni e muscoli edematosi, caldi e rigidi con forti dolori pungenti, dovuti a tenosinoviti, gotta, artrite, artrosi, reumatismo muscolare e articolare e anche a lesioni. Byonia è utilissima anche in caso di sinoviti , articolazioni calde, rosse, sensibili al tatto, gonfie e molto dolorose. Volendo si può associare al rimedio anche Rhus Toxicodendron, poichè i due rimedi non sono in contrasto tra loro e non si antitodano a vicenda.
Apparato Respiratorio: Tosse secca con dolore e costipazione toracica , bocca gola e mucose aride e asciutte , difficoltà a respirare profondamente.
Stati Febbrili e Influenzali: sintomi che iniziano lentamente, dolori alle ossa pungenti e alle articolazioni , mucose della bocca molto secche, asciutte. Stati infiammatori delle mucose e delle sierose (pleura, meningi, pericardio etc.). È indicata pertanto nelle sindromi influenzali, nelle bronchiti, e nelle altre infezioni delle vie respiratorie accompagnate da febbre.
Apparato Digestivo: Difficoltà digestive con sensazione di peso sullo stomaco, singhiozzo, eruttazioni frequenti, nausea, vomito, che aumentano dopo i pasti.
Stipsi con feci secche, dure, abbondanti e difficili da espellere.
Apparato Genitale: Cisti ovariche, mammelle fortemente dolenti , amenorrea, dolori post-partum e premestruali alle ovaie.
Apparato Cutaneo: secchezza alla pelle , forfora pruriginosa.

Caratteristiche del Rimedio
Il tipo Bryonia è irritabile e collerico, spesso di cattivo umore , ostinato e vulcanico... detesta la compagnia, e non riesce a stare fermo in preda ad un'agitazione ansiosa.
Altre caratteristiche tipiche del rimedio sono: secchezza delle labbra e delle mucose, sete di grandi quantità di acqua, feci sempre dure, secche e difficili da espellere, disturbi che migrano da una parte all’altra del corpo.
I sintomi migliorano con una forte pressione sulla zona interessata, con il clima freddo, con un’abbondante sudorazione, con il riposo.
I sintomi peggiorano con il calore, dopo il pasto, col movimento.
Una particolarità del rimedio è l’aggravamento generale verso le 9 di sera.

Vieni a trovarci su FacebookSeguici su twitter


 

Il Forum di GattoCiCova

 


 

 


 

 

 


 

Cani & Gatti Alimentazione e Benessere

 

"Siamo ciò che mangiamo"
Dal momento in cui con amore accogliamo in casa un animale,
dobbiamo provvedere noi ad alimentarlo, poiché non può procurarsi il cibo da solo...




N O M GATTI & CANI

 

N O M I   GATTI & CANI N O M I   GATTI & CANI


 

Ciotole Pericolose

 

 

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di GattoCiCova - E´ vietata la copia intera e/o parziale dei contenuti senza espressa autorizzazione
Gli argomenti trattati in questo sito non sostituiscono la visita e il parere medico - copyright GattoCiCova tutti i diritti riservati