Arnica Montana
Arnica Montana nel Gatto e nel Cane indicato come antitraumatico, antiemorragico, antidolorifico. Efficace in caso di artrosi, gengiviti, contusioni.
Arnica
Arnica Montana nel Gatto nel cane

Uso Fitoterapico
L'Arnica Montana è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Composite che cresce spontaneamente nei pascoli alpini, nei boschi dei pirenei della Siberia e in Europa Centrale, soprattutto in Svizzera e Germania.

Arnica Montana nel Gatto nel cane

Dai fiori si ottiene l'estratto secco titolato in rutina minimo 1%, destinato al solo uso esterno. In Fitoterapia l'Arnica è utilizzata soprattutto sotto forma di pomate, creme o gel, l'ingestione è controindicata a causa dei possibili effetti collaterali.
I principi attivi contenuti nell'arnica (flavonoidi, triterpeni, lattoni sesquiterpenici e olio essenziale) le conferiscono proprietà antinfiammatorie, antimicrobiche, antidolorifiche e stimolanti la circolazione, ma deve essere utilizzata solo per via esterna.
Oltre a ridurre il dolore dovuto a traumi quali urti e cadute, favorisce anche il riassorbimento dei lividi.
Se ingerita l'arnica può provocare disturbi al fegato, gastriti, nausea, vomito, enterocoliti, cefalea, ipotensione arteriosa e palpitazioni.
Nei soggetti sensibili può causare dermatite da contatto.
È utile in caso di ditorsioni, slogature, contusioni, ematomi e flebiti superficiali. Inoltre può essere usata contro i dolori muscolari e articolari, gli edemi da frattura e le emorroidi.
Grazie alle sue proprietà antisettiche trova impiego anche nelle infiammazioni della pelle e per trattare localmente foruncoli e punture di insetto.

Uso Omeopatico
La pianta intera fiorita , compresa la radice viene macerata in alcol, filtrata diluita e succussa alle varie potenze omeopatiche.
I soggetti che rispondono bene ad Arnica Montana, preferiscono restare soli, tendono ad essere ansiosi, irrequieti, agitati e imbronciati.
Inoltre presentano mancanza di concentrazione, poca memoria e tendenza agli incubi notturni, spesso negano di star male.

Arnica Montana nel Gatto nel cane

Utilità
Dolori articolari e muscolari , artriti, strappi, stati infiammatori.
Infiammazioni e dolori dentali e gengivali
Febbre
Traumi e shock sia fisici che psicologici
Lesioni e dolori post operatori
Controllo delle emorragie
Cute edematosa e punture d'insetti

Se usato alle giuste dinamizzazioni, Arnica è il rimedio più importante per i traumi psichici anche di vecchia data.
Per gli esiti di traumi antichi si useranno alte diluizioni 200 CH ed oltre, spesso basta una sola somministrazione per sbloccare il trauma.
Altrimenti normalmente si usa la 30 CH. Per situazioni acute si può utilizzare la 9 CH.

Grazia Foti
Naturopata

Arnica Montana nel Gatto nel Cane